Realistični umetnik

Pio Fedi

Pin
Send
Share
Send
Send




Pio Fedi - Dionora de Bardi in Ippolito Buondelmonti
V sedanji skulpturi Pio Fedi (1816-1892) nam predstavlja podobo dvorjenja Dianore. Ippolitova nežno prepričljiva gesta izraža njegovo močno in takojšnjo naklonjenost k Dianori, medtem ko njena očitna zadržanost poudarja agonistično razmerje med dvema družinama in težave, povezane z njihovo združitvijo. Pio Fedijev trening kot zlatar in graver se kaže v virtuoznem rezbarstvu bogatih tkanin in različnih površin. Zapletenost rezbarstva, skupaj z majhnim obsegom skupine, ji daje dragoceno kakovost, podobno draguljem. Podpis je v tesni povezavi s Pio Fedijevim Il sospetto v Ashmoleonu, ki je tudi datiran leta 1872, in ki ga je, kot navaja Nicholas Penny, lahko oblikoval kot poseben kos samega Pija Fedija.
Pio Fedi - Dionora de Bardi in Ippolito Buondelmonti
Romance med Dionoro de Bardi (ali Leonora de 'Bardiin Ippolito Buondelmonti pripoveduje slavni renesančni teoretik in arhitekt Leon Battista Alberti (1404-1472) v svojem Storia de Ippolito Buondelmonti e Leonora de 'Bardi. Albertijeva novela pripoveduje o dveh vojskovalnih florentinskih dinastijah, Bardijah in njihovih posebno vojaških sovražnikih, Buondelmonte. Akcija je postavljena proti napetemu ozadju, vodja vsake družine pa se sprehaja po ulicah Firence, spremlja pa jih do 300 oboroženih navijačev.
Medtem ko je obiskoval fete, pogled mladega Ippolita ustreza pogledu čudovite Dianore; takoj padajo v ljubezni. Ko je Ippolito spoznal, da je predmet njegove naklonjenosti sovražnega Bardijevega klana, išče pomoč Dianorine tete, opatike, ki skrivaj vodi Ippolita v Dianorino sobo, kjer se skriva za zaveso. Dianora je mislila, da je sama, izjavila svojo neskončno ljubezen do Ippolita.
V nemirni spanec pokliče svojega ljubimca, ki se, ko ni mogel prenašati svojih bolečinskih krikov, pojavi ob njej in jo poljubi. Oba medsebojno prisegata v neformalni slovesnosti in se dogovorita, da se bosta sestala nekaj dni kasneje, ko se bo Ippolito ponoči povzpel v Dianorino sobo. Na poti v to zvezo pa Ippolito prestreže patruljni policist, ki ga je opazil, da ga nosi Ippolito, in ga aretira kot tat. Kljub temu, da se sooča s smrtno kaznijo, je Ippolito pogumno priznal krajo, da bi zaščitil svojega ljubimca od krivde. Rešil ga je Dianora, ki je javno objavila njihovo poroko in oba sta srečno ponovno združena. | © Sotheby's
Pio Fedi - Dionora de Bardi in Ippolito Buondelmonti Pio Fedi - Dionora de Bardi in Ippolito Buondelmonti
La "Dionora de Bardi in Ippolito Buondelmonti", opera dello scultore Italiano Pio Fedi (Viterbo, 31. maja 1816 - Firenca, 1º avgust 1892) si riferisce ad una delle storie più romantiche di Firenze, kostilo Dianora de 'Bardi, raccontata dal celebre Leon Battista Alberti (Genova, 18 febbraio 1404 - Romi, 25. april 1472) - arhitekta, scrittore, matematico, umanista, crittografo, linguista, filosofo, musicista e archeologo rinascimentale italiano - nella sua novella "Storia de Ippolito Buondelmonti e Leonora de 'Bardi".
La storia d'amore di Ippolito Buondelmonti in Dionora de Bardi (o Leonori de Bardi) ebbe grande popolarità tra il XV e il XIX secolo. Nahaja se na strani, ki je na voljo, in je na voljo v različnih oblikah, ki jih je mogoče prebrati in označiti z oznako območja toskane e veneta. Tema della novella je l'amore ostacolato e infelice tra zaradi giovani, appartenenti a famiglie nemiche.
S tratta certamente di uno tra i motivi che piú hanno stimolato la fantasia degli autori di ogni tempo, ma, a razlikovanje delle piú celebri storie Piramo e Tisbe o di Romeo e Giulietta, v questo caso la vicenda ha lieto esito: l'amore tra Ippolito e Lionora ne solo sarà coronato dal matrimonio, ma porterà anche alla pacificazione tra le due famiglie. Na voljo vam je še tragedija, ki ni všeč: novela iz Ippolita in Lionora, v kolikor je to mogoče, in trgovino s trgovino v Italiji, kjer je Shakespeare poskušal doseči najboljšo stopnjo.3 Le edizioni moderne, che presentano la novella con il titolo di Zgodovinski amorosi iz Leonora de Bardi in Ippolito Buondelmonti, ki so opremljeni z lastnikom Leon Battista Alberti, so testirani in testirani, z žigom in žigosanjem, predstavljenim testom in žepom.4 V ognjišče, l'opera è sicuramente anteriore al 1467, datazione di uno dei manoscritti che la riportano.
Pri vpisu v naravo in dalmatinsko umetnost je bila posneta Firenca, ki je prejela San Giovanni, pokroviteljstvo: v primeru, da ste se odločili za bivanje v Ippolitu Buondelmonti in Leonori de Bardi.
Pio Fedi - Dionora de Bardi in Ippolito Buondelmonti Pio Fedi - Dionora de Bardi in Ippolito Buondelmonti Statua di Leon Battista Alberti - galerija degli Uffizi, Firenze Leon Battista Alberti -Storia de Ippolito Buondelmonti e Leonora de 'Bardi
Leon Battista Alberti - Storia de Ippolito Buondelmonti e Leonora de 'Bardi, c. 1495
"Nella magnifica e bellissima città di Firenze sono zaradi casati d'antiqua nobiltà e gentilezza, l'uno chiamato de 'Bardi, l'altro de' Bondelmonti, li quali essendo insieme inimici za la loro grande potenca in ricchezza attraevano a sé quasi tutta la terra in divisione. E dell'una parte il principale si chiamava messer Amerigo de 'Bardi, cavaliere di grandissima riputazione e prudente di consiglio, il quale nel suo tempo ebbe una sola figliuola chiamata Leonora. de Bondelmonti, cavaliere animoso e di grande affare, e così prihajajo fu piacere della fortuna, ebbe uno solo figliuolo chiamato Ippolito Bondelmonti. Erano queste parte ricchissime e di roba e di superbia, e nella inimicizia vecchia assai crudelmente insanguinate, na modo che né Sestavina Amerigo né messer Bondelmonte osavano andare con manco di trecento persone bene armate., così l'odio nella inimicizia continuamente cresceva, insino che amore volse dimostrare con le sue forze di quanto vigore sia 'l suo fuoco.
Preberite si več o Leonora d'anni quindici, in tudi v Santo Giovanni, kjer je na voljo zabava, obiščite Ippolito, preživite dobro jutro in uživajte v Santo Giovanniju, ki vas bo razveselil, in se prepričajte, da ste na voljo. guardava lui. Prikažite si vse, ki vas zanima, in si privoščite nepozabne počitnice v zgodovini, ki si jih želite ogledati, še posebej pa si privoščite še več ali več. Po drugi strani pa je treba ugotoviti, da je treba izvesti postopek, ki ga je treba izvesti, ne da bi se izognil temu, da bi preživel. V hotelu se nahaja konferenca Leonora con la sua compagnia, Ippolito la seguitava assai onestamente un poco di lontano, intanto che lui conobbe lei essere figliuola del loro capitale inimico. Z lahkoto poskrbite, da boste uživali v obrokih, ki so zaščiteni pred odhodom, in s pijačo, ki je primerna za pijačo, ki se nahaja v hiši, in vse to je všeč, in je primerna za bivanje. Intese come lui era figliuolo di messer Bondelmonte Bondelmonti; della qual cosa ella assai ne fu dolente e grama, e partita dalla finestra, se n'andò in camera dolendosi della fortuna. E quanto più era impossibile il vedersi spesso, tanto maggiormente cresceva l'amore d'ogni parte, na modo che la infelice Leonora alcuna volta rinchiusa v kamero sola, lamentandosi dell'amore diceva: “O iniqua e crudelissima fortuna, nemica d'ogni piacere, pridi sofferisci tu che tante pene v meni alberghi e riposi? Perché ne umili tu li cuori delli nostri padri? Perché quello amore che è v noi, non è in fra loro? O dispietata sorte! O duro caso! Perché tanta asprezza, perché tanta crudeltà ne 'cuori delli nostri padri! Perché l'antiqua inimicizia, perché le antique diskordie nacquero mai v gli nostri passati? Perché non s'estinguono, che tanto fuoco kvanto il mio almeno si pascesse del vedere? “. E v istem pomenu, da je to le parola la valorosa fanciulla e la notte e 'l giorno con le lacrime consumava.
Ippolito, če ni več zaželeno, da bi se odločili za to, da bi imeli možnost, da se odločite za to, da bi se odločili za to, da bi si privoščili, da bi si privoščili, in da bi porabili veliko denarja, in da bi porabili veliko denarja. e abbandonati tutti li suoi amici e compagni, poco usciva di camera; anzi sempre sanza alcuna consolazione si stava in sul letto, bestemmiando la crudele disposizione de 'fati, maladicendo la perfida inimicizia paterna: “Ahi fiero e crudo amore, ingrato di tanta umiltate quanta è stata la mia, che' l primo giorno che ti piacque , mi sottomisi al tuo giogo! Perché di tante pulcelle quante bellissime sono nella nostra città, ne mi hai messo nel cuore l'amore pridejo di questa, dove tu come aspro e crudele insieme a lei e a me fai abbondare angosciosi pensieri? Če želite, da ne boste imeli nobene pomoči. Maledetto sia il giorno che gli occhi miei guardarono tanto alto, poiché di lì nascere doveano tanti tormenti e tanti martiri. O dispietata fortuna, pridi sofferisci tu che la mia tenera gioventù v lacrime si consumi? Certo io veggio la mia vita finire za l'amore di quella che tanto m'ama. Piacciavi, o fati, cavarmi di questi martiri, perché assai più mi duole l'affanno della mia singulare dea che 'l mio'. E fra sì dolorosi pensieri il nobile giovane la sua vita poraba, e raro usciva di casa, perché nulla gli gravava altro che 'l non potere vedere la ninfa amata, dove ne osava di passare da casa di costei pel gran timore dell'ardua nimicizia .
Če iščete prijatelje, vas prosimo, da se odločite za sprostitev, ki je primerna za majhne otroke in sina. Če želite izvedeti več o tem, ali želite, da vam je všeč v modi cheve, dove egli era il piri alegro, festivo, lieto, giocondo, faceto giovane di Firenze, più bello, più fresco e universale, in breve tempo divenne melanconico, magro, solitario, pallido, doloroso in saturnino più che altro della città. E infine, mancandogli li sentimenti naturali, divenia di giorno in giorno più simile ad uomo morto che vivo; della qual cosa 'la padre e la madre erano molto dolenti. E cercato da 'medici quale fusse la cagione di tanta mutazione, ne trovavano altro che continua malinconia che nocesse al giovane. Če ne uporabljate nobenega naročila, greste lahko, če je to potrebno, in če je to potrebno za moškega, ki je samozavestno, in če je to potrebno, da se prenaša in porabi, in mediji se razumejo, da je v redu, da se odločite za to. trovava, ne era možnost dargli rimedio, e non rimediando, che in breve tempo se ne morirebbe. Vprašajte me, če ste pripravljeni za obisk, masažo in kopalnico, ki je na voljo, in še ni več na voljo. E tanto più gli doleva quanto, ne sapendo il male, non lo potevano aiutare. Torej, če ga kupite, si ga lahko privoščite za moške in ženske, in si privoščite veliko več, da si boste privoščili majhno količino hrane. In infine, trovando il figliuolo duro e pertinace nel negare e nel tacere, vinta da materno amore, in camera, sola col suo figliuolo con molte lagrime cominciò così a parlare:"Ippolito, io non so se ti ricorda degli affanni che io ho portati za allevarti, e dei caldi, freddi, slava, sete, sonni e vigilie ho patite za tuo amore e za allevarti v più delicatezze e costumi che mai figliuolo fusse allevato. E per maggiore mio dolore già sono diciott'anni che mai madre fu più vsebine di suo figliuolo che sono stata io di te, non aspettando già questi impii colpi di fortuna, e assai appagata i mi teneva dell'amore ti portavo, veramente credendo che tu mi avessi in luogo di madre, v amore e in riverenza. Della qual cosa la tua durezza e pertinacia mi fa in tutto certa del contrario, che a me vuogli tenere celato il tuo dolore, acciocché non si possa rimediare al male. Anzi per maggior mia pena vuogli che io ti perda sanza alucno aiuto, e na maggiore mio dolore non vuogli che io possa piangere la cagione della morte tua ”. E al figliuolo con molte lagrime e assai teneramente piena di dolore, mostrandogli il petto disse: „Caro figliuolo, risguarda il ventre che nove mesi con tanto affanno ti portò; vedi il petto che con tanto amore del suo latte ti nutricò; vedi le braccia che tanto tempo con dolce in soave peso ti sollevorono. Muvati dunque compassione delle lacrime, pianti, lamenti e sospiri della tua misera madre, e quella pietà che non hai di te, abbi di me, che certo in questa infelice e misera vita senza te delibero non stare. Neupravičena ponudba ne vključuje nobenega naročila, temveč tudi to, kar je potrebno, da se preveri, ali je to mogoče storiti, če je to potrebno. Piacciati, vita mia, non mi fare pi in lacrime consumare. Dimmi adunque, o cara speranza, quale la cagione di tanta malinconia si ti grava v sí duro moški. Se ni, qui vedrai alla tua presenza di dolore creparmi il cuore. Dolcissimo figliuolo, poiché non ti curi del morire, almeno la tua dolente madre ti sia raccomandata. Che quest'ultima domanda non mi sia negata. Tempera omai le lacrime della infelice madre, ne pa mi lasciare sanza contento dell'ultima domanda ”. E nadaljevanje mescolando con le parole lacrime e sospiri, aspettava che risposta il figliuolo le desse.
Ippolito, benché nel cuore solo avesse la sua amata Leonora, mosso da materna tenerezza, volti li languenti occhi verso l'affannata madre, sanza alcuna lacrima con costante animo disse: »Madre, assai mi stringe e pesa il dolore vostro a pari del mio , ma poiché la crudele fortuna je razdelil nella mia gioventute tormi la vita, vi conforto a pazienza, e priegovi non vogliate in maggiore dolore farmi la morte più dura. Bastimi le pene mie; onde che, essendo il mio moški irreparabile, delle mie membra sazierò il crudelissimo fato. Dolce madre, vogliate accordarvi col volere d'essa fortuna, e ne cercate di sapere quello che v'abbi crescere di duolo. E poiché al corpo ne potete dare alcuno aiuto, ne vogliate aggravare l'anima con maggiore dolore “. Oglejte si vprašanje, ali ste pripravljeni za preživljanje prostega časa in si privoščite popotnike. Zunanjost, vedendo la durezza del figliuolo e pertinacia, con altro modo cominciò tentare di sapere il fatto suo. „Ippolito, - diss'ella, - che pi figliuolo non ti voglio adimandare, ni zahtevana. Ma poiché di me ti cale sì poco, maladetto sia quanto affanno mai per te sostenni, e il latte che ti nutricò. E poiché 'l morire ti giova za lasciarmi male contenta, da me mai sarai benedetto; e così l'anima tua col corpo vada con la mia maladizione “.Vprašanje, ki ga je napisal / -la je valuta, ki jo je napisal / -a, da se prepričate, da je to: "Madre mia, - diss'egli, - se io credessi che altra persona che voi né in vita né dopo la morte avesse a sapere quello che io vi dirò, certo io mi tacerei. Ma perché spero che voi mi terrete secreto, kjer so na voljo številne storitve, kot so rimski pavšali, ki jih je Leonora de 'Bardi, la mia vita sarà brevissima'. Če si želite, da se to zgodi, si oglejte še: "Neupravičeno, brez prevelikega števila". E partitasi dal figliuolo incontanente se n'andò ad monasterio, dove stavano monache, chiamato Monticelli, al cui governo era una abadessa, sorella della madre di Leonora, donna assai benigna e graziosa. E quivi, benché le inimicizie fussino fra 'loro parenti, fu dall'abadessa lietamente ricevuta; dove dopo molti ragionamenti ella aperse il suo cuore all'abadessa, e narrandogli il caso la pregava di consiglio e d'aiuto. Oddamo se, uživajte v naravi, ki vam je všeč, in si privoščite pavšalno ponudbo, ki jo lahko dobite, če se odločite za to, da se odločite za to, da si privoščite lepoto in lepoto. to so patisse, lui vedrebbe Leonora a suo diletto. Preberite več o tem, kje ste, če je to potrebno: "Dite ad Ippolito che i conforti e che attenda a guarire bene, che domenica sera venga qua da me, che al fatto suo vedrà il rimedio che io gli troverò" . La donna, ritornata a casa, fece ad Ippolito l'ambasciata dell'abadessa; il quale confortatosi molto, in brievi giorni tutto si riebbe.
Vabimo vas, da uživate v čudovitih znamenitostih Madonne Santa Maria di Settembre, kjer boste lahko uživali v čudovitih znamenitostih, kot so Leonora sua nipote. V domači seriji Ippolito, ki se nahaja v pritličju, se nahaja samostan Monticelli, ki se ponaša z navdušenjem nad glavo. Alla quale Ippolito pietosamente disse: „Madonna, assai di forza hanno i colpi dell'amore, ki ni podvržena temu, da bi se odločila za to, kar ni mogoče, v tanto ch'è allo innamorato ogni cosa licita sanza alcuna stima d'onore o di pericolo . Če si želite ogledati celotno ponudbo, si oglejte vse, kar je v vaši lasti na to, kar vam je všeč, če si želite ogledati vse, kar je všeč. E certo che la speranza dell'aiuto vostro mi tiene vivo, dove già sono più giorni che la vita mia sarebbe finita. A voi dunque mi raccomando e alla vostra infinita prudenza, acciocché na Dio e za vo la la mia madre dica avere la vita racquistata del suo figliuolo ”. Priporočamo vam, da spremljate svoje mnenje.
L'abadessa, udite le pietose parole d'Ippolito, disse: „Filiuolo, se alla tua salute e alla consolazione della tua madre io non avessi deliberato dare riparo, ne bisognava che io ti conducessi qui; anzi come nimica della tua salvazione lasciarti pridevare al tuo fine. V vinta dalla mia buona natura e dalle lacrime della tua madre e dalla compassione del tuo misero stato, poiché la tua domanda è fondata in sulla onestate, delibero col mio onore salvare la tua vita. E però domani dopo desinare tu ti starai qui v kamero mia drieto al letto, e vedrai Leonora a tuo piacere. Ma voglio che tu mi prometta, kvanto tu hai caro il suo onore e ere amore, che tu non gli farai alcuna violenza “. Ippolito promisse all'abadessa quanto ella volse. Z lahkoto se posvetite Leonori in se pridružite festi, kar vam omogoča, da si ogledate svoj prostor, da se odločite za to, kar je v vaši bližini in v kameri. Oglejte si še druge nastavitve fotoaparata, ki so vgrajeni v fotoaparat, ki ga želite uporabiti. Všeč mi je, da je edinstvena kamera v fotoaparatu, ki jo je treba plačati, in da se preusmeri k sebi, in to tako, da je to mogoče: "O fiero destino che nel cuore mi mettesti l'immagine del mio dolce Ippolito, perché non consenti alla morte Mia? Ahi, ingrata e sconoscentissima Leonora, tu stai qui nel letto, e il tuo Ippolito forse piange per tuo amore; tu qui ora stai v festi, e lui forse vive in sospiri. Ahi, caro Ippolito, perché ne sei tu qui v kamero meco? Quali sarebbono i nostri ragionamenti, quanti sarebbono li nostri piaceri! Io son certa che il tuo cuore e tutti i tuoi pensieri sono universalmente con meco. O Fortuna nemica d'ogni piacere, pridi ne metti tu pace fra 'nostri padri? Dunque solo la inimicizia paterna ne áli nostri diletti. Tu se giovane, e io giovane; tu bellissimo, e io ti piaccio; tu me ami e io moro per te. Perché non tu mio marito e io tua donna? O pensieri miei, ora che fa il vostro Ippolito? Certo sospira del non essere golob in la sua cara e amantissima Leonora. O dvojaku, perché non consenti tu in un'ora contentare lui e me? Ali fussi tu qui, dolce Ippolito mio, quante volte t'abbraccerei e bacerei io, quanto avida e devota ti narrerei i miei presenti e passati sospiri? E dette queste parole con molte lacrime voltatasi verso il lato dove Ippolito stava ascoso, tendendo le braccia diceva: “Pridi t'abbraccerei io, se tu fussi qui; prihajajo ti stringerei! ”. E v queste parole la fanciulla s'addormentò.
Ippolito, essendo dietro alla cortina, vedeva e udiva ogni cosa, ma per la fede promessa mai volse fare parola, anzi con grandissimo affanno si tacea. Leonora, pridi fu addormentata, si sognava essere con Ippolito, e v sogno diceva: “Oh Ippolito mio, chi t'ha menato qui? Qual pianeta, quale destino c'è stato tanto benigno? “. E credendo di abbracciare Ippolito, stringeva le braccia baciando il vento. Ippolito vedendo questo, ne gli parve più tempo d'aspettare, quiv senza spogliarsi altrimenti, quando ella stendeva le braccia, s'entrò allato a lei in sul letto, e quivo stato un poco, cominciando a baciarla, ella dal sonno si destò , "taci, Leonora, e odi 'l parlare mio." Sappi - diss'egli - che io sono il tuo Ippolito, il quale poco avanti tu con tante lacrime hai desiderato, e sono venuto a quello che sanza te certo la mia vita sarebbe finita, cioè il vederti, e questo mercé e grazia della tua zia. Piacciati, poiché nelle tue mani la vita e la morte mia, d'eleggere di me quello che ti piace. Če si želite ogledati več informacij, ne morete se odločiti, ali vam je potrebno, da se odločite za to, da se boste odločili za kondicijo s kamero ». E quivi gli narrò tutto il modo. Poi disse: “Leonora, io sono qui per contentare ogni tuo piacere; però, piacendoti la morte mia, ecco con questa coltella mi cava di tanto affanno “. E cavatosi un pugnale da lato, el diee nelle mani di Leonora, la quale veramente conoscendo 'l grande amore d'Ippolito, e vedendo la comodità del tempo, disse: "Ippolito, assai mi piace la tua vita più che la morte; e ne tanto che le mie mani facessero di te sangue, anzi ogni mio desio, da quel dì che amor mi mise la tua imagine nel mezzo del cuore, è semper stato di fare verso di te quello che ciascuna serva è obligata fare verso il suo signore. E però, dolce Ippolito mio, siccome poco avanti tu mettevi la tua vita nel mio arbitrio, togli la tua arme e di me il il tuo volere come di fedelissima serva “. E insieme con queste parole li valorosi amanti mescolavano sospiri, baci e lacrime, e deliberarono non maculare la fede data all'abadessa.
E però disse Leonora: „Ippolito, tu sai quanto è l'inimicizia delli nostri padri, e sapendosi l'amor nostro, non ci avverrebbe quello che suole avvenire, cioè che per congiunzione di matrimonio siestasse l'amore, perché li nostri padri za la loro inimicizia e crudeltà ci occiderebbono, e così 'l nostro amore arebbe sventurato fine. E però io ti conforto che tu ti porti saviamente almeno per mio amore se nol vogli fare per loo tu, perché tieni per certo che, pridi messer Amerigo mio padre sapesse il nostro amore, con ogni arte s'ingegneria tormi la vita, la qual cosa so che molto ti dorrebbe. Io non ho cuore che pensi altro che a te, e se io mangio, beo, dormo, o quello che mi faccia, tutti li miei pensieri sono scritti nel tuo viso. Tu conosci kvanto pericolo noi inririamo sapendosi il nostro amore. E perché tu non creda che io ami te con manco vigore che tu me, sappi che io sto in una camera, sola, la quale ha una finestra che risponde sopra la strada. E perché altro partito non c'è al nostro amore, tu verrai venerdì notte all cinque ore con una scala di corda in piè della finestra, a attaccherai la scala a quel filo che tu troverai pendere della finestra če je na voljo v kavarni in je na voljo, skupaj z vsemi možnostmi, ki so na voljo v kamero, in so zelo zanimive za obiskovalce. e pri iskanju modo assai spesso daremo compimento alli nostri amorosi desiri. Da je prejel svoje mnenje, da bi prejel svoje mnenje o tem, kje je treba preživeti neporočeno življenje; in, če si želite, da se izognemo temu, da bi jih zaščitili, ne bomo imeli možnosti, da ne bi imeli nobene pravice do Ippolito e nel tuo l'amante Leonora.
V hotelu je na voljo več podrobnosti o nakupu in nakupu, kjer si lahko izposodite vse, ki si želijo pomagati, in si privoščite brezplačen brezžični internet, kamero in avto. salutò. Di che usciti di camera ne mandò Leonora a casa; S sera Ippolito dopo molte grazie in profferte fatte all'abadessa se n'andò a casa, e quivi con grandissimo desiderio aspettava el venerdì. E ritrovata la scala di corda, il venerdì a notte, solo, messosi questa scala in una berretta lunga la quale lui portava in capo, se n'andò verso le case de 'Bardi, golob Leonora l'attendeva dalla finestra. Di che, andando Ippolito ed essendo già appresso al canto che arrivava all case di Leonora, la maladetta fortuna gli apparecchiò uno strano caso, iščejo fu che il cavaliere del podestà, andando alla cerca di notte e vedendo Ippolito, cominciò a seguitarlo E fuggendo lui, la berretta gli cadde, dove 'l cavaliere, veduta la scala, cominciò più volenteroso seguitarlo, dubitando che non fusse qualche ladro, e tanto fece che giunse Ippolito e domandollo dov'egli andasse con quella scala a tal ora. Ippolito, na neobvezno Leonora, disse come con quella scala andava ad imbolare. V kavalirkah, maraviglioso del fatto, per per rispetto della scala e del fuggire suo e della confessione, deliberò menare Ippolito seco al podestà. El giovane, essendo adomandato dal podestà, rispose pride lui andava a rubare. El podestà, maravigliatosi dell'appetito bestiale del giovane, il quale era figlio dell'uno de 'za primi uomini di Firenze, volentieri non arebbe voluto che gli fusse capitato alle mani, vedendo la sua umanitate, bellezza e infinita gentilezza; ma pure, vedendo la sua confessione, deliberò ritenerlo seguitando lo stile della ragione.
Všeč mi je, da se odpravite v Ippolito, da bi vam pomagali, da bi vam pomagali, da bi vam pomagali, da bi si privoščili zobozdravnik, da bi vam pomagali, da si ga ogledate in obiščete. e temendo varie e diverse cose. La mattina la novela in spande za Firenze prišel Ippolito Bondelmonte è stato preso na ladro. Onde che a tavola desinando messer Amerigo, ed essendovi Leonora, lui dice alla moglie: “Ne sai che 'l figlio di messer Bondelmonte questa notte qui appresso a casa nostra fu trovato con una scala di corda che andava a furare, di che lui è nelle mani del podestà; e sanza martirio ha confessato che andava ad imbolare, s io o io mi credo che lui sarà giustiziato come rubatore “. Oglejte si, če ste izbrali možnost, da si ogledate, da vam je všeč, in delite priložnosti, ki jih želite vnesti v kamero, in se dotaknite; anzi tutta aghiacciata, serrato l'uscio della camera e postasi in sul letto, aveva il sangue dal dolore più ghiaccio che neve. Poi riavutasi un poco, “Ahi, morte - diss'ella - perché ne mi cavi di queste pene? Ahi, sventurata Leonora, ne vedi tu che tu tu amore Ippolito è giudicato a vergognosa morte? Ne vedi tu che per salvare il tuo, kaj lui vuole perdere e l'onore e la vita? Ne volere più vivere al mondo poiché 'l tuo fato v ogni cosa è contrario. Pridi potrai tu vivere sanza Ippolito, il quale non vuole vivere, non essendo salvo il tuo onore? “. Priporočamo vam, da si privoščite popestritev, ki vam bo pomagala, da se boste odločili za to, da se boste lahko zabavali in uživali.
Ippolito perseverava nella confessione, v tanto che il podestà lo fece raffermare a banco, e assegnogli il termine a produrre ogni sua difesa. Z njo se lahko odločite, če se boste odločili za uporabo v punti na daljavo. E qui mandato pel padre d'Ippolito, “Vedi - diss'egli - il tuo figliuolo è nelle mie mani, il quale di sua volontà ha confessato e confessa, e raffermato il delitto. Dio je che a me duole d'essere esecutore di questa giustizia, ma bisognandomi seguitare l'ufficio mio, io ti priego che tu mi perdoni e che tu abbi pazienza a quello che la disposizione fatale ha deliberato. E acciocché tu sappi se io ti dico il vero, io voglio che tu parli al tuo figliuolo ”. E miselo nel luogo ov'era Ippolito, al que messer Bondelmonte con un fonte di lacrime in gli gittò al collo abbracciandolo e baciandolo. "Figliolo - disse'egli - mal punto ti generai, poiché za te tal duolo doveva sentire el cuore mio, quale è quello che sente. E certo non ti faceva bisogno la roba d'altri. Ma la fortuna ha permesso questo acciocché la vita mia più non sia contenta, neanche quella della tua dolorosa madre, la quale io lasciai in tanto pianto e dolore, che io non so se io la troverò viva “. Vprašanje parola je infelice Ippolito nulla rispondea; di che 'l padre dopo molti lamenti si partì.
Če želite, da se to zgodi, je to še posebej zanimivo za vas. Leonora, che aveva il pensiero levato, quando la campana sonò, essendo in camera, gli parve quel botto della campana gli desse nel mezzo del cuore, e cadde in terra trangosciata. E tornata in sé, insieme con l'animo gli tornò la pena, e avendo tutto il pensiero levato, aspettava ne 'grandi tormenti la morte d'Ippolito con animo di torsi anche lei la vita. Intanto suona la seconda e la terza volta la campana, e letta la condannazione, Ippolito disse al podestà: „Voi sapete la grande inimicizia la quale in continuamente stata ed è fra Bardi e noi; Poché la fortuna ha voluto del corpo mio vederne sì oscuro e brutto fine, almeno l'anima mia vorrei secondo il mio potere conducere migliore fine. E però vi priego che vi piaccia, mandandomi alla giustizia, che io facci la via da casa de 'Bardi, acciocché possa domandare perdono dell'odio che io come nimico ho portato loro'. Oglejte si še eno solo osebo za Leonardo una volta prima che morisse. Če si želite, da vam pomaga, da se odločite za domače živali, ki vam bodo pomagali. Če si želite ogledati potovanje po družini, si oglejte seznam hotelov, ki so na voljo v hotelu, kjer je na voljo parkirišče, restavracija, restavracija, restavracija in restavracija. al suo nimico, e nelle loro case solo rimasono le donne. Leonora spesso si faceva alla finestra, intanto ella sentì la tromba, la quale va sonando quando alcuna va alla giustizia, il quale suono gli parve uno coltello nel cuore. E fattasi alla finestra, vide lo stendardo della giustizia, vedutolo, dalla grande angoscia occupati li sentimenti naturali, cadde adrieto in terra come morta. E presto tornata in sé, fecesi alla finestra; ed eccoti venire Ippolito tutto vestito di nero con molti canapi intorti alla gola fra due manigoldi, il quale alla prima ebbe volti gli occhi verso la finestra, e veduta Leonora, si scontraro insieme con gli

Poglej si posnetek: , Firenze, Uffizi, Conferenza Ratto di Polissena, Pio Fedi 360 4K (November 2022).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send